CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA (APE)

E' stata pubblicata una bozza delle nuove Linee guida nazionali per l'attestazione della prestazione energetica degli edifici, che sostituiranno quelle per la certificazione energetica emanate con il DM 26 giugno 2009.

La certificazione energetica è stata ideata al fine di migliorare i processi di trasformazione dell'energia, di ridurre i consumi e di migliorare le condizioni di compatibilità ambientale dell'utilizzo dell'energia a parità di servizio e qualità della vita.

ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA (APE)

La principale novità è l'introduzione di un APE unico per tutto il territorio nazionale, con una metodologia di calcolo omogenea, al quale le Regioni dovranno adeguarsi entro due anni.
Il nuovo APE dovrà contenere la prestazione energetica globale dell'edificio, ovvero dovrà contemplare:

  1. L'energia primaria totale;
  2. L'energia primaria non rinnovabile;
  3. La qualità energetica dell'intero fabbricato, allo scopo di contenere i consumi energetici per il riscaldamento e il raffrescamento;
  4. Le emissioni di anidride carbonica nell'ambiente;
  5. ed infine, l'energia esportata.

L'indice di prestazione energetica globale, espresso in energia primaria non rinnovabile, determinerà la classe energetica dell'edificio.
Le classi energetiche passano da sette a dieci, dalla A4 (la migliore) alla G (la peggiore).
E' confermata la validità di 10 anni dell'Attestato di prestazione energetica.

La politica di uso razionale dell'energia e delle materie prime ai fini energetici definisce un complesso di azioni organiche dirette

 

  1. Alla promozione del risparmio energetico;
  2. All'uso appropriato delle fonti di energia;
  3. Al miglioramento dei processi tecnologici che utilizzano o trasformano energia;
  4. Allo sviluppo delle fonti rinnovabili di energia;
  5. Alla sostituzione delle materie prime energetiche di importazione.

L'efficienza energetica rappresenta per le imprese al tempo stesso un'opportunità strategica di miglioramento della propria competitività sul mercato ed un ingrediente chiave per un'azione socialmente responsabile.

Per offrire un supporto alle Organizzazioni nelle proprie scelte energetiche FT Consulting ha sviluppato un servizio di audit energetico mirato a trasferire i metodi propri delle verifiche dei sistemi di gestione aziendale sul modello di quelli della qualità e dell'ambiente.

Richiedi un preventivo gratuito Preventivo

CERTIFICATORE ENERGETICO

L'Attestato di prestazione energetica APE deve essere redatto da un certificatore energetico abilitato ai sensi del Regolamento 75/2013.
Il nuovo decreto definisce che il certificatore che redige l'APE deve effettuare almeno un sopralluogo presso l'edificio o l'unità immobiliare oggetto di attestazione, al fine di reperire e verificare i dati necessari alla sua predisposizione.

SIAPE

Tutti i dati relativi agli attestati di prestazione energetica saranno raccolti in un sistema informativo nazionale, denominato SIAPE, che Regioni e province autonome avranno l'obbligo di utilizzare, e che comprenderà la gestione di un catasto unificato degli APE, degli impianti termici e dei relativi controlli.
Il SIAPE sarà istituito dall'ENEA e sarà raccordato ai catasti regionali degli impianti termici.
Successivamente si prevede di integrarlo anche con il catasto degli edifici.

 

SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO CERTIFICATO

Dal 2020 FT Consulting ha conseguito, attraverso l'ente di certificazione International Testing & Certification, la certificazione del sistema di gestione intergato Qualità ISO 9001, Ambiente ISO 14001, Sicurezza ISO 45001.

Privacy & Cookie | Design by FT Consulting 2017 | P. IVA 12708531004 - REA 1394598