HACCP

Hazard Analysis and Critical Control Points

HACCP è l’acronimo di Hazard Analysis Critical Control Point (Analisi dei Rischi e Controllo dei Punt i Critici).
Consiste in un piano di controllo che ha come obiettivo primario l’igiene, la salubrità e la tracciabilità degli alimenti in tutte le sue fasi: produzione, lavorazione, confezionamento, distribuzione, deposito, vendita, somministrazione.

La legislazione in ambito alimentare è molto ampia e ramificata, con il termine pacchetto Igiene vengono racchiusi i principali riferimenti normativi in materia di igiene alimentare tra cui troviamo:

  • Regolamento CE 852/04 (Igiene dei Prodotti Alimentari);
  • Regolamento CE 853/04 (Alimenti di Origine Animale);
  • Regolamento CE 854/04 (controlli ufficiali su alimenti di origine animale);
  • Regolamento CE 882/04 (Controlli ufficiali, ispezione e verifica);

Se hai dei dubbi, siamo qui per aiutarti

Oltre al pacchetto igiene, troviamo una serie di regolamenti fondamentali per l’applicazione del sistema HACCP tra cui il reg. 178/2002 (Rintracciabilità Alimentare), e altri regolamenti come il Reg. 2073/05, il Reg. 2074/05, Dir. CE 2002/99 che vanno a rifinire i diversi aspetti della legislazione alimentare.

Sono quindi tenute a dotarsi obbligatoriamente di un piano di autocontrollo tutte le attività alimentari interessate alle fasi elencate precedentemente, tra cui rientrano:

  • Industrie alimentari;
  • Bar/pub/pasticcerie;
  • Ristoranti/pizzerie;
  • Rivendite alimentari;
  • Strutture ricettive (hotel, B&B, etc.);
  • Mense;
  • Tutte le attività che manipolano o commercializzano alimenti

Un altro punto fondamentale del piano di autocontrollo è quello che riguarda le diverse procedure di detersione/disinfezione sia dei locali che delle attrezzature utilizzate per il trattamento degli alimenti con obiettivo unico di garantire al consumatore finale un alimento salubre.

CONSULENZA HACCP

Il sistema HACCP nasce dall'esigenza di garantire la salubrità degli alimenti valutando, in ogni singola fase della produzione, i possibili rischi che possono compromettere la sicurezza degli alimenti e, di conseguenza, la salute dei consumatori finali.

Qui di seguito è elencata sinteticamente l'attività di consulenza offerta dalla FT Consulting in materia di HACCP:

  1. Sopralluogo iniziale in azienda con valutazione dell'efficienza delle strutture, delle attrezzature, dell'igiene degli impianti e delle eventuali procedure applicate;
  2. Individuazione dei Punti Critici di Controllo (CCP) dei processi di lavoro, durante le fasi di preparazione, conservazione, trasporto e somministrazione degli alimenti;
  3. Redazione del Manuale HACCP e del Piano di Autocontrollo conforme al sistema Hazard Analysis Critical Control Point;
  4. Prelievo su alimenti (cotti e/o crudi) ed analisi dei campioni per la ricerca di germi patogeni, in conformità, in conformità alle normative vigenti;
  5. Monitoraggi microbiologici delle superfici tramite applicazione di piastre a contatto e tamponi superficiali;
  6. Esecuzione di analisi in laboratori affiliati alla FT Consulting, certificati e riconosciuti ACCREDIA;
  7. Verifiche ispettive periodiche, allo scopo di prevenire eventuali violazioni di legge, riducendo così il rischio di sanzioni;
  8. Formazione di tutte le figure coinvolte: titolare, responsabili dell'industria alimentare, HACCP per addetti alla manipolazione degli alimenti (ex libretto sanitario);
  9. Consulenza continua telefonica e in azienda ed aggiornamenti normativi costanti.

Per ricevere maggiori informazioni relativamente alla consulenza HACCP si possono contattare i recapiti della FT Consulting.

alcuni dei nostri clienti

Nissan
Ordine Psicologi del Lazio
Universita di Roma
Tunisair
Indra
Gruppo Gabetti
Enav Italia
Sisal
Regione Toscana
Cisco System
Oberam
Plenium
Cosa dicono di noi

Contattaci per una consulenza

* Campi obbligatori

Privacy & Cookie | Design by FT Consulting 2017 | P. IVA 12708531004 - REA 1394598